Podologia

Dott. Nicola Casarosa

Rivolgersi a un podologo: partire dal piede per risolvere disturbi muscolari e articolari

Indirizzo
Viale delle Cascine, 152\f
Pisa (PI)
Email
nicolacasarosa1488@gmail.com

La podologia si occupa della prevenzione e della cura delle patologie del piede e dei distretti ad esso correlati: arto inferiore, bacino e schiena. Una visita podologica si basa sulla valutazione clinica del piede e viene eseguita in ortostasi libera, in catena cinetica aperta (paziente sul lettino in posizione supina e prona) e durante la de- ambulazione.

Dott. Casarosa in quali casi sono utili i trattamenti podologici?

Per trattare le patologie ungueali (distrofia ungueale, onicomicosi, unghia incarnita etc..) e le patologie cutanee (verruche, ulcerazioni, ipercheratosi, discheratosi, etc..). ma il podologo può ef- fettuare anche trattamenti riabilitativi di piede e caviglia - tramite fisiokinesiterapia attiva, passiva e propriocettiva - e rieducazione post-chirurgica.

Come si interviene per ottenere il riassetto del piede?

Le terapie ortesico podologiche si suddividono in tre principali categorie. L’ortesi plantare, tramite la realizzazione di plantari accomodativi - per la corretta distribuzione del carico - e biomeccanici, per la correzione di eventuali deformità articolari, come alluce valgo o rigido, piede piatto o cavo. C’è poi l’ortesi ungueale mediante la rieducazione o ricostruzione dell’unghia, incarnita o distrofica. E infine l’ortesi digitale, ovvero dispositivi in silicone su misura che permettono di contenere e\o correggere le deformità delle dita (es. dita in griffe, dita a martello etc..)

I dolori muscolari e articolari sia durante la deambulazione che a riposo, possono essere correlati a compensi patologici del piede?

Certo. Anche una semplice callosità può essere indice di un eccessivo carico in corrispondenza di tale zona. molti dei disturbi di cui lei parla (fascite plantare, tallonite, dolore al tendine d’Achille...) possono essere risolti grazie ad una terapia ortesico plantare adeguata realizzata in seguito ad una valutazione podologica. Oltre che per correggere gli atteggiamenti scorretti dei bambini, questo tipo di trattamento è indicato anche per l’anziano, per ridistribuire correttamente il peso del corpo consentendo una migliore deambulazione, e per gli sportivi, che hanno una richiesta funzionale maggiore e dunque eventuali difetti podalici vengono amplificati.